Procrastina oggi quello che puoi fare domani...

Vuoi che ti raccontiamo la nostra barzelletta preferita sulla procrastinazione? Te lo diremo dopo... (ci voleva una brutta battuta per rompere il ghiaccio 💀)

Ci è voluto molto tempo per scrivere questo articolo. Stavamo per pubblicarlo 2 settimane fa, nella giornata mondiale della procrastinazione ... ma è andato in pezzi.

E tu, che hai la faccia da non aver mai rotto un piatto in vita tua... ci dirai che non hai mai procrastinato? Si si si…

In questo mondo nessuno sfugge: il re procrastina e il papa procrastina

Procrastinare è partire fino a domani... quello che avresti voluto fare oggi.

Il 95% delle persone lo fa in generale, e il 20% degli adulti e il 50% degli studenti procrastinano fino ad avere problemi #veri e pesanti. Sospettiamo che la cifra della verità sia più alta, ma che il resto degli intervistati procrastinerebbe a inviare le proprie risposte... .

E questo, nella narrativa classica che ci è stata raccontata, è un peccato capitale di pigri, teppisti e perdenti sociali da cui tutti dovremmo fuggire perché:

  • Ti costa la tranquillità perché tutti amiamo l'abbraccio del divano ma nessuno si appassiona ai rimpianti di non aver iniziato a lavorare in tempo.
  • Ti costa brutte facce al lavoro, perché il tuo capo si aspettava qualcosa per oggi. La prossima volta, digli che lo stai facendo per il suo bene .
  • Ti costa, ovviamente, il tuo tempo perché per ogni 100 minuti che passi a guardare video di brufoli e gattini; ne perdi 27 dal lavoro, 29 dal tempo libero e 12 dal sonno.
  • Ti costa denaro, perché il tuo tempo vale oro.

Estremismo: dalla procrastinazione... all'iperproduttività tossica

Prima di continuare a inveire contro la procrastinazione, fermiamoci un attimo.

Perché parliamo di "perdere tempo"?; Da dove viene l'ossessione per la produttività e l'uso efficiente del tempo costante?

Bene, questo ci viene dall'esterno; ci arriva una piccola tassa. Viviamo in una società dipendente dalla produttività. Fino a un livello tossico. Anche con una pandemia che ti ha costretto a stare a casa, sei stato costretto a imparare le lingue, a fare il pane, a riarredare casa, a fare, fare e fare...

Ci hanno insegnato che valiamo tanto... quanto le cose che realizziamo (e poi pubblichiamo in rete): le ore in più che lavori, i sacrifici che fai per la tua famiglia, gli hobby del fine settimana, i progetti al di fuori del lavoro ore,...

Abbiamo imparato a presentarci e descriverci attraverso i nostri risultati e, quindi, se facciamo 'meno'... beh, 'valiamo'... meno.

Ecco perché tendiamo ad abbracciare la ruota del criceto dell'iperproduttività come "buona". Se la tua autostima si costruisce solo facendo cose tutto il tempo e 'non avendo tempo'... probabilmente non hai mai l'incentivo o il desiderio di stare da solo con te stesso e amarti per quello che sei; non per quello che fai.

E se procrastinare consapevolmente fosse lo stimolo perfetto per quella sindrome da vita frenetica?

Procrastinare, che è un gerundio

Procrastinare, in questo senso e purché non sia patologico, apre una serie di conseguenze positive:

  • È un meccanismo emotivo per gestire stati d'animo negativi a breve termine
  • Ti avvicina al colpo di dopamina "dell'ultimo minuto" in cui alcune persone funzionano molto meglio.
  • È uno spazio creativo in cui la tua mente 'vaga' perché non è ancora convinta di aver trovato la risposta/l'approccio perfetto.
  • Recuperi energia. Proveresti ad attingere acqua da un pozzo asciutto? Bene, la stessa cosa è cercare di ottenere una produttività selvaggia dal tuo corpo di montagna quando ti trascini.
  • Ottieni la felicità. A volte passiamo ore a scorrere dal letto perché, semplicemente, ci rendono felici (e io ho caldo...). Se siamo più felici, siamo anche più produttivi (e non viceversa).


Alla fine questa procrastinazione... non è poi così male

Richieste che ne hai già troppe. Per essere "di più", non devi alzarti alle 5 del mattino, o meditare, o andare in palestra tutti i giorni, o lavorare 10 ore per tornare a casa e continuare a lavorare, o correre maratone ogni fine settimana...

La pigrizia non dovrebbe farci stare male, ma piuttosto essere più indulgenti con noi stessi. Essere pigri durante il pisolino ti connette con ciò che conta davvero: con te, con chi sei e con i tuoi pensieri

... beh guarda, non così male

Detto questo, puoi tornare a finire di alfabetizzare quei creampie prima che diventi il ​​tuo prossimo elemento nella tua lista di procrastinazione.

P.S.: ah! Che abbiamo quasi dimenticato il poscritto. Questo succede a noi per averlo lasciato per l'ultimo momento...

Il post di oggi è sponsorizzato dalla nostra Heroes' Recharging Mask , la maschera con effetto ricarica-batteria per chi procrastina per necessità. Dai, appoggiati al divano come se fosse il tuo fossato difensivo mentre prepari il tuo faccino e Netflix ti chiede "Sei ancora lì?"

Qui continuiamo e qui rimarremo, ancora per un po'.

MASCHERA RICARICA DEGLI EROI

MASCHERA VISO HYDROGEL CON EFFETTO RICARICA BATTERIA
CONFEZIONE DA 4 UNITÀ. Idrata, rinfresca, aiuta con i brufoli e riduce le rughe e i postumi della sbornia del giorno prima.

Related Posts

Sostenibilidad por defecto - Verde que te quiero verde
Sostenibilidad por defecto - Verde que te quiero verde
Sostenibilidad por defecto VERDE QUE TE QUIERO VERDE - SIWON Día de la Tierra 2024… y nuestra forma de pensar sobr...
Read More
Mate o Jugoso – Eligiendo el acabado
Mate o Jugoso – Eligiendo el acabado
Mate o jugoso elegiendo el acabado  Mate o jugoso:eligiendo el acabado que mejor le sienta a tu carita En esto de ...
Read More
La cultura de la dopamina
La cultura de la dopamina
La cultura de la dopamina Presione Ctrl + Alt + Supr para reiniciar el sistema: es culpa del estrés  Desde que C...
Read More